Tensocielo all’Ipogeo di Teramo: ecco quello che abbiamo fatto

Ha fatto molto discutere lo stato in cui versa l’Ipogeo di Teramo, salutato come avveniristico museo sotterraneo e ritrovato con dei gravi problemi di umidità e infiltrazioni d’acqua. Se ne sono occupate diverse testate importanti e la Regione Abruzzo ha già stanziato dei fondi per i lavori di riqualificazione.

A fare la sua parte, in questa grande opera, anche Tensocielo (in particolare il distributore per l’Abruzzo Gruppo Di Eleuterio) che sta portando avanti un lavoro decisamente importante presso i locali che si trovano all’interno dell’Ipogeo di Teramo in piazza Garibaldi, al piano sottostrada. La soluzione iniziale prevedeva l’installazione di un controsoffitto in legno ma le infiltrazioni di acqua e l’umidità proveniente dal piano stradale (dove sono collocati dei giardini), ne hanno impedito l’uso. Ecco quindi che entra in gioco il soffitto teso Tensocielo.

Si tratta di un’applicazione di oltre 200 mq di soffitto teso satinato con l’inserimento di vari corpi illuminanti che ha permesso di aggirare il problema delle infiltrazioni e di condensa che condizionavano il soffitto in legno.
Il problema delle infiltrazioni, seppur lievi, sarà risolto a monte ma nel frattempo la struttura potrà godere di un controsoffitto funzionale che non subirà alcun danno nel tempo e soprattutto non verrà in alcun modo intaccato dall’umidità.

Grazie al soffitto teso “Tensocielo” i locali potranno beneficiare di una superficie perfetta, lavabile, leggera, ispezionabile e priva di imperfezioni.